Storie car sharing

Una mamma, due bambini, un'auto.

Porto Chiara a danza il martedì e il giovedì e Francesco a nuoto il lunedì e il venerdì. Mio marito lavora fuori Genova e deve usare la nostra auto per raggiungere il suo ufficio. Io non riuscivo più a gestire la situazione, ero spesso costretta a chiedere dei permessi per spostarmi con i mezzi pubblici, specialmente quando pioveva, e il mio datore di lavoro cominciava a spazientirsi.
Da quando ho scelto GCS esco poco prima, utilizzo le corsie bus per ottimizzare i tempi e poi, quando rientro con i miei ragazzi, parcheggio l'auto senza stress. GCS ha risolto il mio problema e il mio capo mi sorride di nuovo!


Centro Storico solo a piedi?

Vivo nel centro storico e mi muovo spesso a piedi. Se la sera decidevo di andare in macchina da qualche parte dovevo mettere in conto che al rientro avrei dovuto girare ore per trovare un posto. Da quando uso GCS utilizzo l'auto più volentieri e mi godo la giornata senza pensare al rientro, perché il parcheggio di GCS è a 100 metri da casa mia e mi sono fidanzato con una ragazza di Voltri.


La libertà di fare la spesa

Mi sono sposato da un anno e in casa entra solo il mio stipendio, abbiamo la rata del mutuo per la casa e il bilancio famigliare non ci permette di comprare un'auto. Per andare a fare la spesa all'ipermercato devo chiedere la macchina a mio suocero, lui è sempre disponibile ma a trent'anni mi scoccia dover ancora dipendere da qualcuno. GCS mi ha concesso una nuova libertà, ora ho la possibilità di essere totalmente indipendente nei miei spostamenti. A proposito, la scorsa settimana ho accompagnato mia suocera a fare la spesa con la "anche mia" nuova Panda.

mi sposto senza stress circolo nel centro storico non dipendo dagli altri